Ristrutturazione ed ampliamento di una abitazione unifamiliare (Pianezze VI) - 2006


L’intervento, di ristrutturazione e ampliamento, è stato realizzato con l’accorpamento dei due volumi edilizi esistenti e con la sistemazione generale di tutta l’area di proprietà. L’ampliamento del fabbricato residenziale esistente è avvenuto sul prolungamento, verso est, del suo sedime definendo un edificio di forma rettangolare, molto allungata, con copertura a due falde orientata lungo il suo lato longitudinale. L’edificio residenziale è organizzato su tre piani e prevede al piano terra la zona giorno, al piano primo quella notte e mentre al piano semi interrato la zona destinata ad autorimessa e ripostiglio. L’edificio, inserito in una piccola borgata di un territorio collinare, presenta caratteristiche compositive tradizionali con le aperture di facciata di forma regolare e di dimensioni contenute. A questo schema compositivo fanno eccezione le ampie vetrate, orientate verso sud, che caratterizzano lo spazio di soggiorno posto al piano terra. La copertura a due falde è caratterizzata da un cornicione in marmo locale ed è rivestita in lamiera di zinco. Le pareti sono intonacate, di colore bianco, i serramenti in alluminio e i balconi, di tipo alla vicentina, di colore grigio. Ortogonalmente al fabbricato principale è stato posizionato, sul lato est dello stesso, un volume a due piani, uno dei quali semi interrato, destinato ad annesso rustico e portico residenziale. Al piano terra esso si posiziona sul prolungamento dell’ambiente destinato a cucina mentre al piano interrato si apre sul fondo coltivato a vigneto. La parte semi interrata è rivestita in pietra locale che ne favorisce l’inserimento nel contesto naturale riducendone l’impatto visivo. Un’ampia scala esterna, rivestita in marmo, mette in collegamento le due quote che organizzano gli spazi aperti. La sistemazione esterna dell'area di pertinenza è avvenuta attraverso il mantenimento del manto erboso e delle essenze arboree locali, ha previsto la sistemazione a corte dell’area a sud immediatamente a ridosso dell’edificio residenziale e a giardino/orto dell’area limitrofa, superando il dislivello di quota tra queste e l’area di accesso dalla strada pubblica con due bassi muri di sostegno in pietra.